Brasato al Barolo

Portata
secondi_piatti
Difficoltà
media
Tempo preparazione
1 ora
Numero porzioni
6
carne di manzo (il pezzo più adatto è il cosiddetto "cappello del prete")
1 kg
Brandy
½ bicchiere
vino Barolo Docg
1 bottiglia
Cognac
½ bicchiere
cipolle
2
carote
2
sedano
½
aglio
2 spicchi
chiodi di garofano
qb
cannella
1 pezzo
bacche di ginepro
qb
pepe in grani
qb
alloro, salvia, rosmarino, timo
qb
burro
qb
sale
qb

  1. Macerare la carne in un ampio recipiente coprendola completamente con il vino, le verdure tagliate in piccoli tocchetti e le spezie tritate finemente, quindi lasciare riposare per 24-36 ore in frigorifero.

  2. Scolare la carne, asciugarla e metterla in una pentola e farla rosolare bene, a fuoco vivo, nel burro da ambedue le parti. Bagnare con il Brandy, fare evaporare, quindi versare il vino con le spezie, le verdure e un pizzico di sale. Chiudere la pentola con un coperchio e procedere con la cottura a fuoco bassissimo per almeno un'ora, girando la carne di tanto in tanto.

  3. Una volta pronto, togliere le verdure, frullarle e mettere il sugo così ottenuto di nuovo nella casseruola, proseguendo la cottura del brasato, sempre a fuoco bassissimo, ancora per mezz'ora circa.
    Servire il brasato molto caldo, accompagnandolo con verdure come patate lesse o purea di patate, cipolline stufate, o con polenta.