Calamari imbottiti e ubriachi

Portata
secondi_piatti
Difficoltà
media
Tempo preparazione
90 min
Numero porzioni
4
calamari 
1,5 kg circa 8 piccoli
formaggio
200 g Caciocavallo
uva passa
1 manciata
pinoli sciacquati
1 manciata 
pangrattato
8 cucchiai
pomodori freschi
400 g a dadini
zucchero
1 cucchiaino
cipolla
1 grossa tritata
aglio
2 spicchi tritati
vino bianco siciliano
1 bicchiere 
prezzemolo tritato
qb
olio extravergine d'oliva
qb
sale e pepe
qb
peperoncino
senza semi e punte

  1. Pulire e spellare i calamari. Tagliare i tentacoli a pezzettini, lasciando intere le sacche. In una padella antiaderente, soffriggere con olio la cipolla, gli spicchi d'aglio e il peperoncino. Unire i pezzettini di tentacoli, sale e pepe e proseguire la cottura. Dopo qualche minuto, versare il vino, sfumarlo, coprire e continuare la cottura a fuoco medio per una decina di minuti. Togliere dal fuoco e unire il pangrattato, l'uva passa, i pinoli, il formaggio a dadini e il prezzemolo.

  2. Amalgamare bene e farcire con questo ripieno le sacche dei calamari, aiutandosi con il manico di un cucchiaio, senza riempirli troppo. Chiuderli con uno stuzzicadenti, riporli in una pentola con i pomodori, regolando di zucchero, sale, pepe. Cuocere con il coperchio a fuoco medio per circa un'oretta, facendo attenzione che non si attacchi; se necessario aggiungere un po' d'acqua.

  3. Se avete poco tempo, in pentola a pressione bastano 30 minuti a partire dal fischio, a fuoco basso. Passare i calamari su un piatto di portata, mescolare la salsa ottenuta (non deve essere troppo liquida, semmai farla un po' restringere), aggiustare di sale, pepe e olio, versarla sui calamari e servire subito.