Saccottini di branzino

Portata
secondi_piatti
Difficoltà
media
Tempo preparazione
45 minuti
Numero porzioni
4
fagioli cannellini
1 confezione
lattuga
1 cespo
filetti di branzino
2
pinoli
50 g
brodo vegetale
qb
Parmigiano grattugiato
50 g
olio extravergine di oliva
qb
semi di sesamo
qb
olio di sesamo
qb
aceto di riso (o Marsala)
qb
aglio
qb
sale
qb
pepe
qb

  1. Lavare 4 foglie grandi di lattuga, scottarle in acqua bollente salata per 30 secondi, passarle in una ciotola di acqua e ghiaccio, poi stenderle su un canovaccio.
    Scolare i fagioli dal liquido e frullarli in un bicchiere alto di plastica allungando con brodo vegetale caldo ottenendo una crema senza grumi. Tenerla da parte.

  2. Tagliare il branzino a dadini, metterli in una ciotola e condirli con 2 cucchiai di olio di sesamo, 1 cucchiaio di aceto di riso (o Marsala), 2 cucchiai di semi di sesamo, sale e pepe. Mescolare bene. Mettere al centro di una foglia di lattuga i dadini di pesce, qualche pinolo, un po’ di parmigiano.
    Chiudere l’involtino: prima va arrotolato, poi deve essere ben chiuso anche ai lati, così durante la cottura il ripieno non uscirà dalla lattuga; per finire, prendere dello spago da cucina e legare il saccottino come fosse un pacchetto. Preparare gli altri 3 allo stesso modo.

  3. In una padella riscaldare 4 cucchiai di olio extravergine di oliva con uno spicchio d’aglio, aggiungere i saccottini, lasciare insaporire per qualche minuto, quindi allungare con brodo vegetale e portare a cottura in 10 minuti.
    Stendere sul piatto di portata uno specchio di crema di fagioli, mettere al centro il saccottino, completare con un filo d’olio a crudo e una macinata di pepe.